venerdì 22 giugno 2018
#SELFIEMONDIALE
Scopri come vincere il pallone dei mondiali!!

Storie di altri continenti – Asia

Le squadre asiatiche qualificate al Mondiale di Russia 2018 sono 4: Arabia Saudita, Corea del Sud, Giappone ed Iran.

L’Asia, contintinente ricco di stati, culture e storia, non ha mai avuto una grande tradizione calcistica. Solo nell’ultimo decennio, si sono aperti spiragli per una “conformazione calcistica” di tipo europeo: stati come la Cina, infatti, hanno deciso di investire nel football, creando strutture da poter utilizzare per crescere i giovani prodigi calcistici, ha investito numerosi introiti per la costituzione di squadre giovanili, copiando il format europeo nella speranza di coltivare, fra qualche anno, giovani promesse pronte a lasciare il proprio segno nel “calcio che conta”. Il gap fra i due continenti in questione è enorme ma oltre alla Cina, anche il Giappone sta percorrendo questo trend sportivo, assieme alla Corea del Sud, già famosa per aver ospitato l’edizione mondiale del 2002.

ARABIA SAUDITA

Partecipazioni ai Mondiali: 5, 1994, 1998, 2002, 2006, 2018

Coppa d’Asia: 3 volte vincitrice

Ranking FIFA: 67°

Allenatore: Antonio Pizzi

Talismano: Salaman Al Faraj

Giocatori da seguire: Al Burayk (Al-Hilal), Al Faraj (Al-Hilal), Al Moghawi (Al-Ahli)

Giocatore storico: Majed Abdullah, 71 reti

Record presenze: Al Deayea, 178

Risultato migliore ai Mondiali: ottavi, 1994

Giocatore più giovane: Al Khaibari, 21

Giocatore più anziano: Al Mosailem, 34

Valore della rosa: 18, 5 mln

Obbiettivo concreto: terzi nel girone

 

COREA DEL SUD

Partecipazioni ai Mondiali: 10, 1954, 1986, 1990, 1994, 1998, 2002, 2006, 2010, 2014, 2018

Coppa d’Asia: 2 volte vincitrice

Ranking FIFA: 57°

Allenatore: Tae Yong Shin

Talismano: Heung min Son

Giocatori da seguire: Min uh Kim (Sangmu FC), Heung min Son (Totthenham), Seung Woo Lee (Hellas Verona)

Giocatore storico: Cha Bum Kun, 55 reti

Record presenze: Myung Bo 136

Risultato migliore ai Mondiali: 4°, 2002

Giocatore più giovane: Seung Woo Lee, 20

Giocatore più anziano: Ju Ho Park, 31

Valore della rosa: 85,03 mln

Obbiettivo concreto: ottavi – terzo posto nel girone

 

GIAPPONE 

Partecipazioni ai Mondiali: 6, 1998, 2002, 2006, 2010, 2014, 2018

Coppa d’Asia: 4 volte vincitore

Ranking FIFA: 61°

Allenatore: Akira Nishino

Talismano: Shinji Kagawa

Giocatori da seguire: Nagatomo (Galatasaray); Sakai (Marsiglia), Kagawa (Borussia Dortmund), Okazaki (Leicester City)

Giocatore storico: Kamamoto, 55 reti

Record presenze: Endò, 152

Risultato migliore ai Mondiali: ottavi, 2002 e 2010

Giocatore più giovane: Nakamura, 23

Giocatore più anziano: Hasebe, 34

Valore della rosa: 73, 40 mln

Obbiettivo concreto: ottavi, terzo posto nel girone

 

 IRAN

Partecipazioni ai Mondiali: 5, 1978, 1998, 2006, 2014, 2018

Coppa d’Asia: 3 volte vincitori

Ranking FIFA: 37°

Allenatore: Carlos Queiroz

Talismano: Jahanbakshs

Giocatori da seguire: Jahanbakshs, (AZ Alkmaar), Sardar Azmoun (Rubin Kazan)

Giocatore storico: Ali Daei, 109 reti

Record presenze: Nekounam, 151

Risultato migliore ai Mondiali: primo turno

Giocatore più giovane: Hosseni, 21

Giocatore più anziano: Montazeri, 34

Valore della rosa: 47, 65 mln

Obbiettivo concreto: terzo posto nel girone

 

Come potete notare, il valore delle rose di queste squadre appartiene ad un range 0 -80 milioni, il che, statisticamente fa riflettere sul tasso tecnico e qualitativo delle rose. Il giappone sembra essere la squadra meglio “equipaggiata”, in tal senso, anche se i fasti del passato, dove, a guidarla, vi erano due centrocampisti abbastanza forti come Nakata e Nakamura, lasciano un dolce ricordo nella mente degli appassionati. Il Mondiale, si sa, è un torneo che può regalare sorprese inaspettate, perciò vanno tenute in considerzione e rispettate, perchè potrebbero regalare colpi di scena.

In bocca al lupo, regine d’Asia!

 

Francesco De Marco

 

 

 

 

Hai una società sportiva? Scopri i vantaggi del Decathlon club!

About Francesco De Marco

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close