Rugby: c’è troppo Galles, Italia sconfitta

Rugby: c’è troppo Galles, Italia sconfitta

13 marzo 2018 Non attivi Di Lettore

WALvITA: il sogno realizzato da Italdonne e U20, un incubo per l’Italrugby: finisce 38 a 14 a Cardiff.

L’ennesimo risultato che non perdona per l’Italrugby, che continua a promettere e far vedere grandi cose senza però riuscire a concretizzare o portare a casa una vittoria. Buona l’intenzione quindi, meno brillante invece la realizzazione.
Sicuramente il Galles, come ormai tutto il rugby internazionale, conosce le difficoltà dell’Italia, prima tra tutte la timida reazione quando si inizia ad andare sotto e decide di sfruttarla al meglio cominciando la partita portando tutta la pressione sulla formazione italiana, che inizia a scricchiolare per poi frantumarsi come in una moderna Caporetto che in 6 minuti regala 14 punti. Tuttavia però, ed è a questo punto che si vedono gli effetti del lavoro del CT, gli azzurri non perdono (troppo) il controllo, reagendo ed andando in meta con Minozzi dimostrando di essere ancora lucida e di avere acqua per il proprio mulino.

Galles-Italia (6 Nazioni 2018) Foto FIR
Tuttavia, se per l’Italia è un torrentello, per il Galles è una cascata imponente, una specie di tsunami che travolge il XV azzurro, andando a scardinare dei punti fissi della nostra formazione come la cassaforte in uscita dalle touche, neutralizzandolo. Non è bastato il cuore, non è bastata la tecnica e non è bastata nemmeno la superiorità numerica del secondo tempo, in cui il Galles ha giocato in 13 per l’ammonizione di Williams e Davies, a fare il miracolo. Anzi, forse ingannata dall’ipotetica superiorità, che si dimostra solo numerica e non tattica, l’Italia inizia a fallire perdendo anche quel “cuore azzurro” di cui tanto bene si parla.

In tutto questo, l’Irlanda vince già il 6Nazioni con una partita di anticipo, dimostrando ancora una volta che il rugby è di tutti, ma non tutti sanno giocarlo bene. E loro sanno giocarlo decisamente bene.

Importante e da segnalare è invece l’eroismo dell’Italdonne che batte il Galles per 22-15 e dell’U20, anche loro a segno contro i coetanei gallesi, riuscendo a piegare gli avversari a casa loro, in quel tempio che finora non mai si era riusciti a violare.

TABELLINO

Marcatori: 4′ pt meta Parkes tr. Anscombe, 6′ meta North tr. Anscombe, 10′ meta Minozzi tr Allan, 37′ cp Anscombe; 2′ st meta Hill tr. Anscombe, 26′ meta North tr Halfpenny, 31′ meta Tipuric, 36′ meta Bellini tr. Canna.

Galles: Williams (10′ st Halspenny) – North, Watkin, Parkes, Steff Evans – Anscombe (20′ st Patchell), Gareth Davies – Faletau, James Davies, Tipuric – Davies, Hill – Francis, Dee, Smith. A disposizione: Owens, Rob Evans, Lee, Seb Davies, Jenkins, Aled Davies, Patchell.
Italia: Minozzi – Benvenuti. Bisegni, Castello (4′ pt Hayward), Bellini – Allan (28′ st Canna), Violi (20′ st Palazzani) – Parisse, Mbandà (14′ pt Licata), Negri – Budd (20′ st Ruzza), Zanni – Ferrari (28′ st Pasquali), Ghiraldini (28′ st Fabiani), Lovotti (20′ st Quaglio).
Arbitro: Garcès (Fra)
Note: 40′ pt cartellino giallo Williams, 8′ st Gareth Davies, 38′ Benvenuti.

Altri risultati:
Irlanda vs. Scozia: 28-8
Francia vs. Inghilterra: 22-16

Classifica
Irlanda 19pt.
Galles 11pt.
Inghilterra 10pt.
Francia 10pt.
Scozia 8pt.
Italia 0pt.

 

 

Vincenzo Barbato