Un “tuffo” a Kazan: riepilogo dei mondiali di nuoto (parte 2)

La seconda settimana dei Campionati del mondo di nuoto è dedicata alla corsia.

Riepilogo della prima Giornata

Partenza col botto per la Nazionale azzurra, che nella prima giornata può festeggiare la medaglia di bronzo della 4×100 sl libero maschile: dopo 8 anni, gli azzurri riescono a tornare sul podio iridato e conquistare la terza piazza davanti al Brasile. Oro per la Francia e argento per la Russia. 

sportmediaset.it

Chiudono con il tempo di 3’12”53. Filippo Magini, il migliore degli azzurri con un 47”55 lanciato, Luca Dotto nuota in 48”75, Marco Orsi in 47”75 e Michele Santucci in 48”48.

Dopo 12 anni la 4×100 stile libero femminile torna a prendere parte ad una finale iridata. Ottima sesta posizione finale per Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro, Laura Letrari e Federica Pellegrini. Per le azzurre c’è anche il nuovo record nazionale (3’37”16). La vittoria va all’Australia in 3’31”48, che supera Olanda e Usa.

Nei 400 stile libero femminile Diletta Carli tocca in 4’07”30 e ottiene la settima posizione. Trionfa, ma senza un nuovo WR, la statunitense Katie Ledecky: l’atleta americana chiude in 3’59”13. Argento per l’ olandese Sharon Van Rouwendaal, mentre arriva terza l’australiana Jessica Ashwood. Diciasettesimo posto in mattinata e di conseguenza mancata finale per Alice Mizzau con 4’10″92. Torna a conquistare il titolo nei 400 stile libero, dopo la squalifica per doping, il cinese Sun Yang (3’42”58) davanti all’inglese James Guy e al canadese Ryan Cochrane. Niente da fare nelle batterie per Andrea Mitchel D’Arrigo che viene eliminato con il crono di 3’51”31.

 

 

Staff

 

Eleonora Baroni

Eleonora Baroni nasce a Correggio il 13 agosto del 1995. Diplomata al Liceo Classico nel 2014, ora frequenta la Facoltà di Lingue e Culture per l'Editoria all’Università degli Studi di Verona. Ama quasi tutti gli sport e li segue con passione, fin da quando era una bambina. Segue con attenzione scherma, tuffi e nuoto.