mercoledì 19 settembre 2018
#SELFIEMONDIALE
Scopri come vincere il pallone dei mondiali!!

Volley. Il successore di Velasco, Bebeto, ci ha lasciati

Riportiamo in parte il comunicato della Federazione Italiana Pallavolo riguardante la morte di Paulo Roberto de Freitas, detto Bebeto, avvenuta nella giornata di ieri.

                          (Fonte: Fipav)

Una notizia improvvisa scuote tutto il mondo della pallavolo italiana e internazionale, all’età di 68 anni è venuto a mancare a Belo Horizonte l’ex ct azzurro Paulo Roberto de Freitas, meglio conosciuto come Bebeto. Un lutto inaspettato che priva il volley mondiale di una delle figure che maggiormente, tra gli anni 80′ e 90′, hanno segnato la nostra disciplina.
Nato il 16 gennaio del 1950 a Rio de Janeiro, Bebeto come giocatore di pallavolo ha vinto 11 titoli brasiliani per il Botafogo, prendendo anche parte con il Brasile ai Giochi Olimpici del 1976 a Montreal.
In qualità di Ct della nazionale verdeoro il risultato più importante è stata la medaglia d’Argento ottenuta alle Olimpiadi di Los Angeles 1984. Al 1990 risale il suo approdo in Italia, alla Maxicono Parma, club con il quale ha conquistato diversi scudetti e coppe.
Dopo l’era Velasco si è seduto sulla panchina della nazionale maschile vincendo: 1 World League 1997, il bronzo all’Europeo 1997 e soprattutto il titolo Mondiale del 1998, il terzo consecutivo per gli azzurri.
Negli ultimi anni si era dedicato al calcio, ricoprendo diverse cariche dirigenziali tra Atletico Mineiro e Botafogo. Da quanto riportano i media brasiliani, proprio durante un evento dell’Atletico-MG un infarto ha messo fine alla vita del grande tecnico brasiliano.

I numeri di Bebeto sulla panchina azzurra

Esordio: Roma, World League, 17/05/97 ITALIA vs JUGOSLAVIA 3-0
Ultima gara: Tokio, Mondiale, 29/11/98 ITALIA vs JUGOSLAVIA 3-0
Gare totali: 71
Vittorie: 52
Sconfitte: 19
Percentuali vittorie: 73%

About Alberto Incerti

Alberto nasce a Roma il 14 gennaio 1989. Laureato in Scienze della Comunicazione nel 2014. Appassionato da sempre di sport, ama seguire la Nazionale italiana in "tutte" le discipline. Gioca a pallavolo a livello amatoriale, prima era impegnato anche a livello agonistico. Attivo nel sociale, frequenta la montagna praticando alpinismo.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close