Annunci

#Volley. L’Italia crolla sotto i colpi della Serbia

Ai Mondiali di Italia-Bulgaria la nazionale italiana viene battuta dalla Serbia per 3-0 complicando la qualificazione alla Final Four di Torino.

A Torino, in un gremito Pala Alpitour, gli azzurri subiscono una pesante sconfitta ad opera della Serbia. La squadra di Grbic è stata pressoché perfetta in ogni fondamentale, dalla difesa al contrattacco, e soprattutto in ogni momento della gara. Quella di coach Blengini non pervenuta. A tratti hanno mostrato molte cose buone, come i muri 9 a 6, faticando però a dare continuità ed aggressività.

Cronaca. Inizio di partita molto contratto, si combatte alla pari colpo su colpo. Ciononostante i serbi tentano per primi l’allungo e si portano avanti 6-8 al primo timeout tecnico. Gli ospiti continuano a macinare punti trascinati dal bomber Atanasijevic (miglior marcatore con 16 punti) fino ad arrivare sopra di cinque lunghezze (10-15) che costringono coach Blengini a richiamare i suoi utilizzando la prima delle due sospensioni regolari. Il servizio della Serbia (cinque punti in battuta solo nel primo parziale), che gioca in maniera più spensierata, prosegue ad essere incisivo facendo soffrire la ricezione italiana. Maruotti viene inserito al posto di Lanza, ma i la situazione non cambia. Chiude Kovacevic con un ace per il 25-15.

 

Anche il secondo parziale è caratterizzato da una partenza molto tesa da parte di entrambe le formazioni. Sono di nuovo gli ospiti a provare a scappare via (4-6) ma gli azzurri sono bravi a non farli scappare via (6-6). Nonostante i serbi stiano sempre avanti nel punteggio, ed anche nel gioco, la nazionale del Belpaese mostra le proprie carte tirando fuori gli artigli con i centrali. Due punti consecutivi di Mazzone, una stampata su Lisinac e un primo tempo ci tengono a galla (9-11). Poi a metà set Anzani è protagonista con diverse fast (15-17). Tanti errori azzurri e tanta deconcentrazione consentono ai serbi di incrementare il distacco, il muro di Jovovic ferma il tabellone sul 25-20 consentendo alla Serbia di andare sul 2-0.

La terza frazione è un monologo da parte dei serbi che mantengono molto alto il livello di gioco e come nei set precedenti hanno preso presto il argo (6-8), aumentando nel corso del parziale il vantaggio (10-13, 11-15). Senza troppe difficoltà gli ospiti si aggiudicano anche l’ultimo parziale con il risultato di 25-18.

Appuntamento a venerdì per la sfida contro la Polonia alle ore 21.15, la partita sarà trasmessa in diretta su Rai Due.

Di seguito il tabellino:

ITALIA-SERBIA 0-3 (15-25 20-25 18-25)
ITALIA: Mazzone 11, Giannelli, Juantorena 4, Anzani 4, Zaytsev 9, Lanza 5, Colaci (L). Baranowicz, Candellaro, Maruotti 1. Non entrati: Randazzo, Rossini (L), Cester, Nelli. All. Blengini.
SERBIA: Ivovic 10, Lisinac , Atanasijevic, Kovacevic, Podrascanin, Jovovic, Rosic (L). Non entrati: Okolic, Katic, Petric, Krsmanovic, Luburic, Majstarovic, Kostic. All. Grbic.
Arbitri: Zenovich (Rus) e Liu (Chn).
Spettatori: 11.700 incasso 282.900 euro
Durata set: 24, 30, 28
Italia: bs 12, a 1, mv 9, et 19.
Serbia: bs 16, a 10, mv 6, et 19.

Alberto Incerti

Annunci

Alberto Incerti

Alberto nasce a Roma il 14 gennaio 1989. Laureato in Scienze della Comunicazione nel 2014. Appassionato da sempre di sport, ama seguire la Nazionale italiana in "tutte" le discipline. Gioca a pallavolo a livello amatoriale, prima era impegnato anche a livello agonistico. Attivo nel sociale, frequenta la montagna praticando alpinismo.

Annunci
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: